Make your own free website on Tripod.com

La coerenza di Alberto é il nostro volantino informativo del mese di ottobre 99, uno strumento per rendere note le attività della nostra Sezione e del Gruppo Consiliare, al  fine di sensibilizzare la popolazione rispetto alle problematiche del territorio e alle iniziative del Movimento. E' inoltre uno strumento di dialogo con la popolazione. Questa volta abbiamo proposto un unico articolo riguardante la crisi comunale di Cassine

Dopo due anni di politica personalista e di atti tendenti non ad una corretta amministrazione della cosa pubblica, finalmente cadono gli ultimi veli; sono infatti chiaramente emersi i reali schieramenti ed intendimenti di coloro che già un anno fa avevano dato prova della loro totale mancanza di coerenza politica e di programma e che oggi bloccano l'attività comunale non approvando degli assestamenti di bilancio. Il punto in questione, rappresenta uno dei momenti fondamentali dell'attività amministrativa in quanto consente di porre in essere i necessari aggiustamenti economico-finanziari al fine di conseguire gli obiettivi. Al di là degli schieramenti politici, il nostro gruppo ha deciso di sostenere col proprio voto le proposte di variazione al bilancio, non in quanto rappresentative dell'indirizzo politico della Lega, ma in quanto contenenti alcuni elementi che per importanza dovrebbero far passare in secondo piano gli interessi dei singoli partiti a favore di quelli della cittadinanza. Ad esempio, tra le altre cose si sarebbe dovuta approvare la destinazione di una somma di denaro ad un ricorso contro la discarica di Gavonata; ciò non è stato possibile con conseguente penalizzazione per la collettività. La cosa paradossale è che proprio coloro che pochi mesi or sono ci accusarono falsamente di essere a favore della realizzazione di una discarica sul sito di Gavonata, oggi hanno dato il definitivo avvallo alla medesima facendo venire meno i presupposti per un'ulteriore verifica del progetto. Col loro voto, i consiglieri Scarsi, Viotti ed Emanuelli si sono assunti la responsabilità di aver fatto scemare quella che avrebbe potuto essere l'ultima occasione per bloccare un progetto che lede il nostro territorio in modo estremamente grave. Il comportamento tenuto dai sopraccitati consiglieri è anche indice della loro totale dipendenza politica dalla volontà di Maurizio Lanza che fin quando era Assessore cercava disperatamente dal seno della giunta il modo per salire alla ribalta come salvatore della patria, come colui che porta Cassine ad essere un paese ben amministrato, come colui che pensa e realizza iniziative culturali e commerciali di grande richiamo, insomma una sorta di super-eroe pronto a sfornare idee e progetti per il bene della collettività. I Cassinesi hanno avuto modo di verificare di persona il tenore di tali iniziative e lasciamo a loro gli eventuali commenti. Venuto meno il consenso, il nostro super-eroe ha deciso di prendere un'altra strada ed ha portato con sé i suoi bravi soldatini, pronti come sempre ad eseguire gli ordini senza discutere. E' triste dover ancora una volta constatare quanto poco certe persone siano disposte a lavorare concretamente su un progetto che non preveda personalismi ma solo spirito di servizio ed un po' di buona volontà.
Quanto accaduto ci dà conferma di avere fatto la scelta giusta quando un anno fa il nostro gruppo decise di uscire dalla maggioranza dopo avere constatato l'impossibilità di lavorare fianco a fianco con determinate persone; la dichiarazione letta all'epoca sottolineava che la nostra posizione di consiglieri di minoranza ci avrebbe consentito di verificare caso per caso gli orientamenti della maggioranza per sostenerli o meno a seconda della loro natura, senza peraltro dover per forza di cose appiattirci su qualsivoglia ghiribizzo nato dalla fervida mente politica di qualcuno. Così abbiamo fatto! Ad oggi il Comune di Cassine vive una situazione di stallo dovuta alla mancanza di una maggioranza che sostiene l'attuale giunta, con il rischio di commissariamento e di nuove elezioni; la Lega resta fermamente convinta della propria posizione di opposizione all'Amministrazione e non è intenzionata a ritornare sui propri passi, sta bene dov'è perché da li si possono verificare in modo obiettivo i progetti che vengono sottoposti in Consiglio ed eventualmente sostenerli qualora li si giudichi utili. Gradiremmo che, qualora si ristabilisse un assetto di governo, ci si concentrasse su problemi concreti cercando soluzioni reali, soprattutto ora che non esistono più vincoli e remore che possono ostacolare una politica che ci auguriamo divenire decisionista e non restare attendista qual è stata fino ad ora.

Home Page   |   Chi siamo   |   Cassine

legacassine@yahoo.com